Perché scegliere il testamento olografo

Di tutte le possibilità riservate a coloro che decidono di lasciare le proprie volontà per iscritto, il testamento olografo è probabilmente la più semplice ed immediata, con ovviamente vantaggi e svantaggi. In questo breve articolo ne esamineremo le caratteristiche così da orientare gli interessati ed indirizzarli verso la strada che più ritengono consona alle loro necessità.

 

Cosa deve avere un testamento per essere definito olografo

Le caratteristiche contraddistinguono un testamento olografo sono principalmente tre: la prima , ed anche la più ovvia, è che il documento sia redatto direttamente dal testatore di suo pugno, utilizzando la scrittura a mano. Un testo digitale o su macchina da scrivere non può infatti essere considerato olografo.

È poi necessaria la presenza della data esatta in cui il documento è stato scritto e una firma che sottoscriva il tutto da parte sempre del testatore che così facendo asserisce di essere nel pieno possesso delle proprie facoltà. A questo punto il testamento può essere considerato valido ed il suo contenuto verrà divulgato soltanto dopo la dipartita del proprietario.

 

I vantaggi del testamento olografo

Come già asserito all’inizio dell’articolo, la scelta del testamento olografo è legata ad alcuni vantaggi non indifferenti. Primo fra tutti, naturalmente, è la sua immediatezza. Esso può infatti essere iscritto su qualunque foglio di carta o materiale che permetta la scrittura olografa, e non richiede particolari forme, anche se è sempre consigliabile, onde evitare complicazioni in sede di lettura, di rivolgersi ad un notaio.

Questo perché il linguaggio da utilizzare, a scanso di equivoci, può essere piuttosto tecnico in alcuni frangenti ed un esperto di successioni è la persona giusta su cui fare affidamento in questi casi.

Un altro punto a favore del testamento olografo è il fatto che è di facile conservazione. Esso può essere custodito in una cassaforte o nascosto per tenerlo lontano da occhi indiscreti, oppure affidato ad un notaio che lo prende in custodia fino al momento della sua apertura.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required