Chi ha vinto davvero le elezioni del 4 Marzo?

elezioni 4 marzo

Le elezioni del 4 Marzo per decretare il nuovo Governo italiano hanno visto ieri l’ufficializzazione dei risultati definitivi. Lo spoglio dei voti è stato regolare e senza alcun intoppo in tutto il Paese e anche all’ estero, decretando la vittoria, ormai annunciata già da un po’, del Movimento 5 Stelle e della Lega (insieme alla coalizione di Centrodestra).

I grillini hanno riscosso un enorme successo al sud mentre il partito del Carroccio ha dominato al nord. Un’ Italia spezzata in due dunque, ma similmente interessata a 2 programmi pressochè identici sotto molti aspetti. Ciò che è certo è la sconfitta totale del PD e più in generale, della coalizione di Centrosinistra, che ha costretto l’ex premier Matteo Renzi a rassegnare le dimissioni dal suo incarico di segretario del partito.

Nonostante gli interessanti risultati, nessuna forza politica ha ottenuto però la maggioranza per poter governare, sarà quindi necessario l’ intervento del Presidente della Repubblica Mattarella, il quale avrà l’arduo compito di designare il premier. Un peso di tutto rispetto, soprattutto se si pensa alla forte concentrazione e divisione dei voti che hanno segnato le elezioni del 4 Marzo.

In attesa della decisione del Presidente dunque non ci resta che vedere un po’ di numeri: Certo il dato dell’affluenza: alla Camera dei deputati ha votato il 72,93%, al Senato 72,99%. Alle Regionali 70,57%. Gli altri sono in divenire, ma già con certezze. Al Senato, il M5S è la forza politica più votata, con il 32,21% dei consensi.

Segue il Pd fermo al 19,22%. L’intero centrosinistra è al 22,99% con +Europa che si ferma al 2,37%, sotto tutti gli altri. Per coalizione è davanti il centrodestra con il 37,49%: Lega, con il 17,65%, Forza Italia al 14,44%, Fratelli d’Italia al 4,26% e Noi con l’Italia Udc all’1,20%.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required